Menopausa: alleviare sintomi e fastidi con l'alimentazione

Aggiornato il: apr 22


La menopausa è un periodo della vita di una donna in cui si verificano cambiamenti importanti, modificandosi gli equilibri ormonali dell'età fertile.

Accompagnare questi cambiamenti con un'alimentazione adeguata può aiutare molto, soprattutto perché si alleviano la manifestazione di alcuni fastidiosi sintomi tipici della menopausa:

alterazione del ritmo sonno-veglia;

sintomi cardiovascolari;

ipotrofia della mucosa vaginale e diminuzione del desiderio sessuale;

vampate di calore;

tendenza all'osteoporosi;

rallentamento del metabolismo e aumento di peso.


L'alimentazione può aiutare molto. Vediamo insieme alcuni esempi di cibi indicati nella menopausa. Ricordiamo, però, che sarà solo un piano alimentare completo e personalizzato a dare risultati efficaci, poiché strutturato sulle caratteristiche dell'individuo.


Iniziamo con alcuni appunti da tenere a mente:

1 L'impiego del soffritto aiuta a stimolare il metabolismo

2 alcuni alimenti e spezie sono ricchi di fitoestrogeni

3 bisogna garantire un buon apporto di calcio

4 meglio le carni bianche

5 a pranzo scegliere spesso piatti a base di pesce


Esempi di preparazioni e associazioni alimentari:

Pasta e riso: aglio olio e peperoncino, arrabbiata, con borragine, crudaiola, con burro e salvia, con alici e capperi, con cavolfiore, con fagioli, con pesto genovese.

Patate: al prezzemolo, fritte, gateau.

Uova: frittata con cicoria, frittata con cipolla, frittata con patate

Latticini: yogurt, ricotta

Carne: brodo di gallina, insalata di pollo o tacchino, petto di pollo burro e salvia, petto di pollo al limone o pompelmo, pollo alla cacciatora, cotica e fagioli.

Pesce: alici fritte o al forno, baccalà lesso o in pastella, filetto di pesce al pomodoro, frittura mista, insalata di avocado e salmone, pesce al cartoccio, tonno al pomodoro o con patate e cipolla.

Verdure (lesse, crude, fritte, ripassate, trifolate, in pastella): borragine, carciofo, cavoletti di Bruxelles, cavolfiore, cicoria, cime di rapa, cipolla, finocchio, indivia belga, lattuga, radicchio, salvia, scarola, verza, zucchina.

Frutta: avocado, banana, clementine, gelsi, lamponi, melagrana, mango, mirtilli, more, pesca bianca, pompelmo, ribes, mandorle.





Lo schema alimentare sopraindicato è fornito a titolo di esempio, ma si ricorda che una soluzione nutrizionale è efficace se personalizzata, quindi formulata sul singolo individuo e sulla sua condizione metabolica, stato di salute ed esigenza nutrizionale. Inoltre ogni alimento sopraindicato è sconsigliato in caso di allergia o intolleranza e patologie che ne vietino l’assunzione. E' importante tenere a mente che nessuna informazione, per quanto accurata, può sostituire il rapporto medico–paziente.