Le polpette: fritte, non fritte o al sugo?


A chi non piacciono le polpette?

Fritte o al sugo, sono una pietanza ricca di qualità, oltre che molto apprezzata dai più, particolarmente adatta all'alimentazione di bambini, anziani e sportivi.

Nella versione al sugo sono particolarmente adatte all'età geriatrica perché più facilmente masticabili. Preparate con carne di pollo, vitello o tacchino avranno un minor contenuto di scorie azotate. Le polpette assicurano un carico di proteine, sali minerali, calcio, elettroliti. Un pacchetto di energia.

Da evitare, tuttavia, nei casi di ipercolesterolemia, ipertensione arteriosa e patologie renali, oltre che in caso di allergie o intolleranze a uno o più degli ingredienti. Ogni alimento sopraindicato è sconsigliato in caso di allergia o intolleranza specifica e patologie che ne vietino l’assunzione. E' importante tenere a mente che nessuna informazione, per quanto accurata, può sostituire il rapporto medico–paziente.