Il minestrone non funziona contro la cellulite

Aggiornamento: apr 22


La dieta del minestrone non funziona contro cellulite e ritenzione idrica. Per contrastare gli accumuli di liquidi servono alimenti capaci di agire sugli organi deputati alla depurazione dell’organismo e di stimolare l’eliminazione dell’acqua depositata tra i tessuti. Al contempo bisogna fare i conti con gli ormoni responsabili della ritenzione idrica, che favoriscono anche l’accumulo di grasso. Ecco perché bisogna semplificare il lavoro del rene, fornendo cibi che promuovano l’eliminazione dei sali, poiché questi sono tra i responsabili dell’imbibizione. Il minestrone non è la soluzione giusta essendo ricco di sali minerali. La combinazione di verdure e ortaggi aggraverà il lavoro dei reni, tanto più se quelli che abbiamo scelto sono poco diuretici. La prima regola sarà evitare i miscugli, per dare all'organismo messaggi semplici. La seconda sarà scegliere cibi diuretici. Sì a cetrioli, finocchi, carciofi crudi, le indivie, gli asparagi, i cavolfiori, la cipolla. Ben poco diuretici sono gli spinaci. Bisognerà inoltre evitare di consumare pomodori tutti i giorni e limitare il consumo di quelle preparazioni che prevedono la combinazione tra ortaggi e pomodoro (parmigiana, caponata ecc).



Lo schema alimentare sopraindicato è fornito a titolo di esempio, ma si ricorda che una soluzione nutrizionale è efficace se personalizzata, quindi formulata sul singolo individuo e sulla sua condizione metabolica, stato di salute ed esigenza nutrizionale. Inoltre, ogni alimento sopraindicato è sconsigliato in caso di allergia o intolleranza specifica e patologie che ne vietino l’assunzione. E' importante tenere a mente che nessuna informazione, per quanto accurata, può sostituire il rapporto medico–paziente.



#cellulite #minestrone #dietadelminestrone #imbibizionetessutale #alimentidiuretici #alimentidrenanti #depurazione #detox #ritenzioneidrica #bioterapianutrizionale #bioterapia #dieta #sanaalimentazione