Chi ha paura dei carboidrati?


Per non ingrassare non serve vietarsi la pasta, ma evitare di mangiarne due piatti. Ogni giorno il nostro organismo deve ricevere tutti i nutrienti nelle giuste proporzioni e non si può pensare di demonizzare i carboidrati che danno l’energia al corpo.

Troppo spesso stare a dieta fa ingrassare, soprattutto se il piano nutrizionale non è stato preparato da un nutrizionista con precisi criteri e sulle nostre esigenze individuali. Ci si sveglia una mattina pieni di sensi di colpa e si inizia a eliminare intere categorie di cibo dalla propria alimentazione. Il risultato? Affamati e stremati dopo pochi giorni mangeremo l’impossibile. A quel punto il nostro corpo, che a causa della precedente carestia ha attivato anche il meccanismo di letargia per risparmiare le energie, assimilerà tutto quello che gli viene fornito finalmente dopo giorni di sacrificio.

Per evitare ogni tentazione si può usare una semplice strategia: decidi prima cosa mangiare, sicuramente si può immaginare di ridurre un po’ le porzioni, ma meglio che queste siano indicate da un nutrizionista in base alle esigenze individuali. Ad ogni pasto bisogna consumare una quota di carboidrati, una di proteine e una di grassi. Associamo al nostro piatto principale una verdura e alleniamoci a riconoscere gli stimoli di fame e sazietà.

Seguire una dieta per dimagrire è una delle prove più difficili: lo si può fare solo per un breve periodo e, se il piano alimentare non è corretto, può risultare inefficace o addirittura dannoso. Quindi no alle diete fai da te.

Bisogna ricordare che la dieta non è solo quella per dimagrire: è uno stile di vita per aver cura di sé giorno dopo giorno, per essere forti e in salute e sarebbe bene non improvvisare, ma rivolgersi ad un professionista.